Davide Catania – Fantasmi

fumetti, disegni, illustrazioni

2 febbraio/1 marzo 2008

inaugurazione sabato 2 febbraio ore 18:30

lunedì/venerdì 10:30 – 17:30 sabato 17 – 19

 

 

Un lavoro senza sfumature quello di Davide Catania, diretto e secco, senza fronzoli. Restano esclusi i cedimenti verso effetti estetici troppo facili. Così nella serie di disegni che seguono è il gesto della traccia laconica del carboncino che regge il filo di un discorso difficile e attuale, quello del lavoro più duro, la fabbrica. Non si legge nessun sottinteso tra le righe. I segni sono espliciti, parlano la lingua di una narrazione senza storia. La storia si racconta da sola tra le righe. Le parole non contano, sentiamo invece sopra il frastuono delle macchine in movimento, il ticchettio dell’orologio che detta lo scambio del turno. Il tempo rimane forse l’unico elemento umano, ma non coincide con un tempo metereologico che è indifferente in un paesaggio dove manca l’orizzonte. Il tempo scandisce i minuti e le ore, è un tempo misurato e calcolato. Sentiamo anche il frastuono delle macchine e l’odore delle macchine, dentro e fuori i disegni. Non è cambiato molto dalla visione di Charlot di Tempi Moderni, l’operaio è un ingranaggio e funziona come un ingranaggio. Lo stile di Davide non si piega a enunciati didascalici, resta “bruto”, perché corrisponde alla brutalità. Si ferma a guardare senza commento, però è chiaro che anche in questo caso, come in precedenti storie per immagini, come Orso, quello che l’autore fa è un discorso dentro le cose, comunque introspettivo. Sceglie il punto di vista di chi osserva dall’interno, con partecipazione, usando come armi di difesa, quelle che conosce, matita e cartoncino bianco. E’ un testamento che ci dice che siamo morti tutti se abbiamo perso o ci hanno tolto la parola. Solo numeri, tra le righe. (Paola Bristot)

Davide Catania è nato a Catania nel 1977. Ha pubblicato fumetti per “Schizzo”, “Nonzi”, “Biblia”, “Glomp” e “Internazionale”. Disegni con “Lo Straniero” e per Pezzi (Edizioni Interculturali, 2005). Ha realizzato l’albo 040100 (Centro Fumetto Andrea Pazienza, 2001), la fanzine on-line Ogre [ogre.altervista.org], oltre a diverse autoproduzioni come Il raggio della morte (Canicola, 2004) e Rovineremo la festa (Canicola, 2005). Vive a Milano. More info: ogre.altervista.org

Lascia un Commento

Vent’anni di Studio RAM / dieci anni di RAM Hotel

Logo20Anni

Vent’anni di Studio RAM / dieci anni di RAM Hotel

La RAM compie vent’anni. Nata nel 1996 nel momento in cui era in atto la rivoluzione digitale che stravolgeva il mondo editoriale, diventava protagonista del processo di digitalizzazione del lettering nel fumetto. Oggi è una realtà che può vantare di aver vissuto pienamente un piccolo pezzo della storia dell’editoria del fumetto italiano. Continua a leggere

Bersecchi

bersecchi

Inaugurazione con gli autori: Sabato 21 novembre h20.30

20 NOVEMBRE ~ 4 DICEMBRE, RAM HOTEL

A cura di RAM Hotel. In collaborazione con Coop Adriatica, librerie.coop,Casa Editrice Chiarelettere

Durante l’unificazione di Italia piomba tra le file dei garibaldini un misterioso uomo selvaggio, simile a un vichingo. Parla una lingua incomprensibile, ma sembra volenteroso ed entusiasta. Soprannominato Bersecchi, segue le avventure dei patrioti, combattendo strenuamente tra le loro fila: un outsider, forte e spaventoso in battaglia quanto semplice nell’animo, che finisce con l’incarnare le istanze migliori del Risorgimento – libertario, laico ecologista – in un’epica stralunata della nascita di una nazione.
Details »

Deriva

una personale di Serena Schinaia
21 novembre ~ 7 dicembre 2014
inaugurazione 20 novembre h 20.30

BilBolBul Festival
c/o RAM Hotel – Bologna

Personaggi senza identità indagano un mondo di fronte al quale domina un senso di estraneità e smarrimento. Gesti stentati, paesaggi e figure sconosciute si susseguono in un contesto soggetto a una continua e inarrestabile metamorfosi. Una raccolta di materiali che esplorano l’indesiderato e il rimosso, schegge di racconti mai risolti, inevitabilmente in bilico. Uno scenario mediterraneo fatto di luce accecante e una natura nera e difficile da tenere a bada. Segni dispersi, alla continua ricerca di un ritorno a casa che non sarà più possibile.
Details »

RAM Hotel in collaborazione con Kinodromo

 

Per ogni mese della stagione 2013-14 la copertina del programma sarà disegnata e pensata da un artista diverso che si lascerà ispirare al cinema e al Kinodromo.  Il progetto è curato da Luca Mazza in collaborazione con Ram Hotel.

Details »

Arianna Vairo – s/t, le foto dell’inaugurazione

Le foto di Laura Bertazzoni della serata di inaugurazione di “s/t”, personale di Arianna Vairo.

Details »

ARIANNA VAIRO – s/t

ARIANNA VAIRO
s/t

25 marzo / 4 aprile 2014

inaugurazione martedì 25 marzo ore 18.30

Details »