Christopher Hittinger – Giganti

fumetti, disegni, illustrazioni

6 marzo/27 marzo 2009

inaugurazione sabato 7 marzo ore 18

lunedì/venerdì 10:30 – 17:30

C’è qualcosa, a guardare le immagini di Christopher Hittinger, che mi riporta all’infanzia. E mi fa pensare alla passione per la costruzione dei plastici. Di porzioni di mondo in cui il gioco era nel contrasto tra il tentativo di riprodurre realisticamente vicende e paesaggi e l’esaltazione dell’artificialità che ne scaturiva. Una simile logica vive in queste immagini: in quelle tratte dal suo primo romanzo a fumetti, Jamestown, tutto fondato sull’incongruità tra la stilizzazione estrema dei personaggi, che li fa sembrare dei pupazzetti, e il fitto tratteggio delle ambientazioni in cui essi ci appaiono come galleggianti; o nella serie dei Giganti, che svettano nelle loro forme improbabili e nel gioco ironico delle citazioni su monti, laghi, foreste e su uomini piccoli come insetti. Ma l’atmosfera che ne emerge non è puramente ludica, non si limita allo scherzo, alla finzione ribadita. C’è un’inquietudine insieme sottile e densa che attraversa le immagini di Hittinger: i suoi ambienti hanno sempre un forte impatto visivo, grazie a una grande sapienza compositiva che oscilla tra la spettacolarità scenografica e la sintesi grafica. Ma nella forza con cui si impongono al nostro occhio c’è un che di annichilente: quella porzione di mondo, le sorprese e le apparizioni che può contenere, gli scarti dimensionali su cui si costruisce, fanno paura. Quella stessa paura che avrà attraversato i primi pellegrini di Jamestown, di fronte ad un continente che era pronto a incarnare il sogno demiurgico di un Nuovo Mondo ma era anche l’oscurità delle foreste, le correnti dei fiumi, la presenza inquietante dell’altro. E allora, di fronte a questi plastici, si perde l’orientamento, perché non si sa più se siamo quelli che l’hanno costruito o ci siamo immersi dentro, soldatini o giganti, comunque smarriti.

Christopher Hittinger è nato a Parigi nel 1980 e possiede la doppia cittadinanza francese/americana. Nel 2004 dopo aver concluso i suoi studi di graphic design a Parigi, si è trasferito a S. Francisco dove ha lavorato presso un design studio e ha impiegato lo scarso tempo libero disegnando il libro a fumetti Jamestown. Nel 2006 ha fatto ritorno a Parigi e l’anno successivo la casa editrice The Hoochie Coochie di Gautier Ducatez ha pubblicato Jamestown. Nel 2009 la stessa casa editrice darà alle stampe il volume The Deserters. Christopher vive attualmente a Parigi, lavora come grafico, e sta preparando il materiale per suo nuovo libro che includerà anche la serie di disegni Giganti. More info: christopherhittinger.com

Lascia un Commento

Vent’anni di Studio RAM / dieci anni di RAM Hotel

Logo20Anni

Vent’anni di Studio RAM / dieci anni di RAM Hotel

La RAM compie vent’anni. Nata nel 1996 nel momento in cui era in atto la rivoluzione digitale che stravolgeva il mondo editoriale, diventava protagonista del processo di digitalizzazione del lettering nel fumetto. Oggi è una realtà che può vantare di aver vissuto pienamente un piccolo pezzo della storia dell’editoria del fumetto italiano. Continua a leggere

Bersecchi

bersecchi

Inaugurazione con gli autori: Sabato 21 novembre h20.30

20 NOVEMBRE ~ 4 DICEMBRE, RAM HOTEL

A cura di RAM Hotel. In collaborazione con Coop Adriatica, librerie.coop,Casa Editrice Chiarelettere

Durante l’unificazione di Italia piomba tra le file dei garibaldini un misterioso uomo selvaggio, simile a un vichingo. Parla una lingua incomprensibile, ma sembra volenteroso ed entusiasta. Soprannominato Bersecchi, segue le avventure dei patrioti, combattendo strenuamente tra le loro fila: un outsider, forte e spaventoso in battaglia quanto semplice nell’animo, che finisce con l’incarnare le istanze migliori del Risorgimento – libertario, laico ecologista – in un’epica stralunata della nascita di una nazione.
Details »

Deriva

una personale di Serena Schinaia
21 novembre ~ 7 dicembre 2014
inaugurazione 20 novembre h 20.30

BilBolBul Festival
c/o RAM Hotel – Bologna

Personaggi senza identità indagano un mondo di fronte al quale domina un senso di estraneità e smarrimento. Gesti stentati, paesaggi e figure sconosciute si susseguono in un contesto soggetto a una continua e inarrestabile metamorfosi. Una raccolta di materiali che esplorano l’indesiderato e il rimosso, schegge di racconti mai risolti, inevitabilmente in bilico. Uno scenario mediterraneo fatto di luce accecante e una natura nera e difficile da tenere a bada. Segni dispersi, alla continua ricerca di un ritorno a casa che non sarà più possibile.
Details »

RAM Hotel in collaborazione con Kinodromo

 

Per ogni mese della stagione 2013-14 la copertina del programma sarà disegnata e pensata da un artista diverso che si lascerà ispirare al cinema e al Kinodromo.  Il progetto è curato da Luca Mazza in collaborazione con Ram Hotel.

Details »

Arianna Vairo – s/t, le foto dell’inaugurazione

Le foto di Laura Bertazzoni della serata di inaugurazione di “s/t”, personale di Arianna Vairo.

Details »

ARIANNA VAIRO – s/t

ARIANNA VAIRO
s/t

25 marzo / 4 aprile 2014

inaugurazione martedì 25 marzo ore 18.30

Details »